Seguici su:

Abbonati ai Feed del Carnevale:

Carnevale all'Arsenale, Alberto Camerini affianca l'apprezzato spettacolo L'Arsenale delle Meraviglie

Carnevale all'Arsenale, Alberto Camerini affianca l'apprezzato spettacolo L'Arsenale delle Meraviglie

Saranno i concerti di Alberto Camerini e degli Ska-J il clou della serata di domani all'Arsenale. Nelle evocative scenografie dell'Arsenale Nord il popolo del Carnevale si godrà il consueto ricco programma serale arricchito dalle esibizioni live.

Ecco il programma nel dettaglio:

“Arsenale delle Meraviglie” (alle 19.45 e in replica alle 21.45) spettacolo che unendo teatro di ombre, fuochi e cascate d'acqua narra un episodio importante della storia della Serenissima.

Prima e dopo lo spettacolo ci sarà il consueto intrattenimento sulla Riva delle Maravegie dove si alterneranno Corona Events, Circo squilibrato, Ghenga Fuoriposto, Altre Tracce.

DIXIE FUNK PARADE live music - Palco Maravegie, dalle 20.30
ALBERTO CAMERINI live - Tesa Carnival Factory, 21.30
CAFELULE' show acrobatico-musicale, dalle 22.15
SKA-J live music -Tesa Carnival Factory, dalle 22.30

 

DIXIE FUNK PARADE
Musica dal tipico sound stile New Orleans. I sei componenti creano una musica che abbraccia il dixie Jazz della tradizione con i ritmi in stile second line il ritmo più funky sul pianeta. L’unico consiglio quando andate ad ascoltare questa band … portatevi le scarpe da ballo!!!

SKA-J 
Gli Ska-j sono un gruppo veneziano "che suona per il 98% jazz e per il 2% ska"[1], come ama sottolineare ad ogni concerto il leader del gruppo Marco Furio Forieri (Pitura Freska).
Dopo l'esordio del 2003 pubblicano dieci cd, suonano al carnevale di Venezia in piazza San Marco e si fanno conoscere grazie a numerosi live facendo da spalla tra gli altri anche agli New York Ska-Jazz Ensemble.

ALBERTO CAMERINI
Artista attento ai mutamenti dei gusti musicali in chiave punk dei primi anni ottanta, è considerato l'arlecchino del rock italiano per la gestualità che caratterizza le sue esibizioni dal vivo (che richiamano le movenze stilizzate della maschera bergamasca) e per la diretta citazione che ne ha fatto in uno dei suoi brani di maggior successo: “Rock'n'Roll Robot”, presentato al Festivalbar 1981: il testo della canzone è interessante anche per i numerosi riferimenti alle innovazioni tecnologiche derivanti dall'allora nascente informatica. Il tema di Arlecchino farà spesso capolino nel corpus artistico di Camerini, come ad esempio nel brano “Serenella” e nell'ampio monologo per il teatro ”Il Buffo alla Moda”. E Arlecchino non può non rientrare nel programma del Carnevale di Venezia, con un'esibizione live all'interno della tesa Carnival Factory.